Trattoria Via Vai - Bolzone

La Cucina



Ennio Morricone usò solo tre note per costruire l’ipnotica colonna sonora di “Metti una sera a cena”… una bossa nova sensuale ancora oggi indimenticata e attualissima.
Le Corbusier, nel definire il diaframma “Verso una Architettura”, scrisse che non si tratta altro che di stabilire rapporti emozionali con materiali grezzi.
Semplicità e ordine dialogano con passione e senso di intenzioni. In musica, nel design… in cucina.
La cucina di Stefano Fagioli, mancato architetto convertito ai fornelli, racconta da 30 anni una storia di sapori costanti, ma che si rinnovano ogni sera.
Il motivo? “La passione evolve insieme alla crescita, alle esperienze che fai, alle persone che incontri. Non cucinerei mai un piatto che non mangerei io”.

I piatti della memoria sono e restano i Risotti nelle sue forme stagionali, i Tortelli Cremaschi, i Patè che i clienti chiedono tutto l’anno.
“Sono affezionato alle ricette semplici, come Riso e Rape e la Minestra di Riso e Fegatini, e a quelle che nascono dall’intuizione, come il Coniglio ripieno di Pipetta, uno dei piatti dove la tecnica va oltre il forno e la cottura in umido. E la Caponata e Pipetto? Tirar fuori da verza, aglio, brodo e Parmigiano qualcosa di semplicemente goloso è ogni volta uno stimolo nuovo”.

Il ViaVai sulle Guide


bib-gourmand
chiocciola-osterie-italia
il-club-papillon
guida-golosa-2014
michelin
osterie-italia-2014
slow-wine-2013
alberghi-ristoranti-italia-2014